Dal 2006, la Rappresentazione della Via Crucis e Passione di Cristo è diventata ormai una tradizionale ricorrenza annuale nel nostro paese grazie al Comitato Via Crucis Rigutino.

Ultima cena, Alessandro Ghezzi, Via Crucis Rigutino
Scena di apertura, Gesù (Alessandro Ghezzi) si appresta ha celebrare l’ultima cena

La rappresentazione ha luogo nella zona della Sassaia, le prime scene, in particolare l’Ultima cena, l’orto degli ulivi, il processo di Caifa e di Pilato si svolgono nella prestigiosa cornice della Pieve Romanica i cui ambienti esterni si adattano perfettamente al tema, il corteo si incammina poi attraverso gli ulivi adiacenti alla strada, verso il Calvario ambientato in una collina di cipressi dove viene rappresentata la scena più importante , la Crocifissione. 

Gli ambienti storici e il suggestivo ed unico scenario naturale di cipressi e ulivi, conferiscono a questa manifestazione un’atmosfera particolare in cui lo spettatore si sente parte integrante e viene portato a meditare sull’aspetto religioso, sul sacrificio di un uomo che ha dato la vita per noi.

Orto degli Ulivi, Sassaia Rigutino. Scena tratta dal documentario di TV2000
Scena tratta dal Cortometraggio di TV200 nello scenario suggestivo e naturale di Rigutino.

Oltre 70 figuranti danno vita alla “Via Crucis”, tutti volontari del paese che almeno due mesi prima e per due o tre volte la settimana, si vedono impegnati la sera tra prove e preparazione di scenari. Negli anni si sono ottenuti anche bellissimi costumi di scena, realizzati da sarte del paese. Altre figure importanti i tecnici audio e luci. Si è creato, cosi in definitiva, un gruppo ben amalgamato che riesce a realizzare e migliorare ogni anno questa manifestazione, siamo riusciti inoltre a coinvolgere numerosi giovani e fare quindi di questo evento un mezzo di aggregazione sociale e culturale.

Via Crucis Rigutino Attori, Rigutino, Rigutino.it
Figuranti durante la Rappresentazione del Venerdì Santo.

Ogni anno intraprendiamo le prove per la rappresentazione della Passione di Cristo. In questo periodo, una volta a settimana tutti i partecipanti abbandonano i frenetici ritmi quotidiani per immedesimarsi il più possibile, ognuno nella sua parte, cercando di raccontare una storia così sconvolgente e tanto importante nella vita di ogni cristiano.

Via Crucis Rigutino, Rigutino.it, Crocifissione Gesù
La scena finale della Rappresentazione avviene sul poggio retrostante la Pieve: esplicito e suggestivo richiamo al Calvario.

Una storia che ripercorre la Via Crucis del Signore, iniziando dall’ultima cena con i dodici apostoli per poi passare all’arresto nell’orto degli ulivi, arrivare alla condanna di Caifa e Ponzio Pilato e alla flagellazione da parte dei soldati romani; si avvia così la salita verso il Golgota, un cammino straziante dove Gesù incontra il volto pieno di dolore e di affetto di sua Madre Maria, il panno bianco di una ragazza, la Veronica, che gli asciuga il volto; altre due braccia quelle del Cireneo che lo aiutano a portare la croce, la devozione e la sofferenza delle Pie Donne anche loro madri e per questo unite a Maria, per poi arrivare alla crocifissione con i ladroni e infine, alla morte.

Comitato Via Crucis Rigutino Arezzo

E’ difficile riuscire a trasmettere le emozioni legate ad un evento così grande, ma credo che quello che è importante sia provarci e cercare di farlo al meglio. Ed è così che cogliamo l’occasione per invitarvi a partecipare la sera del Venerdì Santo a questa celebrazione ed aiutarci a far sì che possa sempre andare avanti:

…per il sacrificio di quell’Uomo che ha dato la vita per noi.

Comune di Arezzo Patrocinio, Comitato via crucis Rigutino patrocinato dal comune di arezzo
Dal 2019 Patrocinati dal Comune di Arezzo Come Evento Ufficiale del Territorio Aretino.