Inaspettato ma certamente utilissimo, l’importante contributo che il Movimento Cristiano Lavoratori di Arezzo ha inteso destinare in favore della Scuola paritaria dell’infanzia Giuseppe Meacci di Rigutino. La notizia arriva in occasione della festa di San Giovanni Bosco, da sempre un po’ speciale a Rigutino grazie alla settantennale presenza delle Suore Oblate Salesiane del Sacro Cuore, fondate dal vescovo della più povera diocesi italiana, il servo di Dio mons. Giuseppe Cognata, ingiustamente accusato, processato e condannato dal sant’Uffizio, poi riabilitato da San Giovanni XXIII ed oggi in causa di beatificazione e canonizzazione per volontà di Papa Francesco.

Maurizio Pagliai, Presidente MCL Arezzo, ha ricordato la straordinaria dedizione di Don Virgilio Annetti, spesosi senza riserve per valorizzare, fra le tante realtà ed associazioni nate in seno alla parrocchia, anche la scuola Meacci: restaurando l’antico edificio e facendo ovunque conoscere questo istituto dove intere generazioni hanno mosso i loro primi passi della vita buona del vangelo, proseguendola poi con impegno attivo nella società. Attualmente la scuola conta ventisei bambini iscritti e tre open day per le famiglie, con la possibilità di visitare in sicurezza la struttura e conoscere la proposta educativa salesiana.

Da sempre il Movimento Cristiano Lavoratori Arezzo ha mostrato vicinanza alle realtà parrocchiali maggiormente meritevoli e questo anno, da poco iniziato, scandisce per tutti il forte richiamo alla corresponsabilità difronte ai limiti ed alle reazioni, anche interiori, conseguiti alla pandemia. Nella nota Pagliai si è soffermato sull’indiscusso valore della scuola Meacci, storico punto di riferimento e di crescita per intere famiglie. Gli orari flessibili, la cucina con prodotti a km zero, le dotazioni tecnologiche d’ultimissima generazione, il giardino, gli ampi spazi interni costantemente sanificati rappresentano soltanto alcuni degli elementi caratterizzanti il luogo educativo più caro ai rigutinesi. Infatti, questa è la naturale conseguenza di alcune testimonianze forti e silenziose dell’ultimo mezzo secolo a Rigutino. Il Presidente Pagliai ha poi rivolto apprezzamento e gratitudine verso i professionisti che hanno assunto a titolo gratuito la responsabilità amministrativa e morale della complessa gestione della scuola d’infanzia. Al termine del messaggio il Presidente del movimento aretino ha ringraziato le associazioni del paese per il concreto sostegno alla scuola Meacci ed ha riferito della donazione economica voluta da MCL Arezzo per confermare la propria collaborazione.

Il Movimento Cristiano Lavoratori aumenta così il suo già eccezionale contributo per Rigutino, dopo aver aperto un ufficio nel centro del paese e garantito un servizio di qualità umana e professionale alle persone che per più motivi sono impossibilitate a raggiungere la città. Già per il secondo anno consecutivo, grazie a MCL che si è accollata la spesa della fornitura elettrica, le associazioni ed i commercianti di Rigutino hanno potuto perfino sostenere, con un costo minore, l’allestimento e l’accensione del grande albero e di alcune bellissime luminarie natalizie. Vedere una frazione così viva, conclude Pagliai, incoraggia il cuore e dischiude il cammino della speranza.