Domenica scorsa a Rigutino ha avuto luogo la cerimonia per l’inaugurazione della nuova caserma dei carabinieri e dell’offerta della bandiera al comando stazione da parte delle popolazioni della giurisdizione territoriale.

La manifestazione è iniziata con la deposizione di una corona di alloro sul monumento ai caduti da parte del comandante del gruppo carabinieri di Arezzo, tenente colonnello Enrico Tartaglia. Successivamente il lungo corteo, comprendente le autorità, popolazione, rappresentanze delle associazioni combattentistiche e di arma e un picchetto armato dei carabinieri in alta uniforme, si è recato nella chiesa arcipreturale per assistere ad una messa solenne in suffragio dei caduti in guerra di tutta la giurisdizione. Al termine del rito la fanfara della scuola sottufficiali dei carabinieri di Firenze ha tenuto un apprezzato concerto di musiche patriottiche sulla piazza del paese. 

La seconda parte della cerimonia, svoltasi nel pomeriggio dinanzi a una folla davvero imponente, è stata presenziata da numerose alte autorità fra le quali il presidente della Camera, onorevole Bucciarelli Ducci, il prefetto, dottor Tirrito, il Generale Giovambattista Palumbo, comandante della terza brigata carabinieri, il Procuratore della Repubblica di Arezzo, dottor Baroni ed il sindaco, professor Ducci.

19 dicembre 1965: Inaugurazione caserma carabinieri di Rigutino e consegna della Bandiera.
Inaugurazione caserma carabinieri di Rigutino e consegna della Bandiera: 19 dicembre 1965.

Dopo un breve intervento di saluto da parte del presidente del comitato organizzatore, geometra Vittorio Bigi è seguita la benedizione della nuova bandiera. Assai commovente è stato il passaggio del tricolore dalle mani della madrina, Luisa Coradeschi Spaventi, vedova di un carabiniere, a quella del brigadiere Colonnelli, comandante la stazione di Rigutino.

Dopo un discorso del generale Palumbo, che ha ringraziato con sentite parole, si è svolta la cerimonia dell’alza bandiera. Ha quindi preso la parola il presidente della Camera, Bucciarelli Ducci, che, dopo aver sottolineato il significato della manifestazione ha esaltato le benemerenze e la glorioa tradizione dell’Arma Fedelissima

In serata la popolazione di Rigutino e delle frazioni della giurisdizione ha assistito alla proiezione di alcuni film inviati dal museo storico dell’Arma dei carabinieri.

Nuova Caserma Carabinieri a Rigutino
Caserma dei Carabinieri di Rigutino nel 1965, oggi complesso residenziale
Caserma dei Carabinieri di Rigutino nel 1965, oggi complesso residenziale.