Il Vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini presente nella giornata di Venerdì 20 dicembre a Rigutino. Insieme al Geometra Sandroni Valerio dell’ufficio opere pubbliche, hanno dato finalmente inizio ai lavori riguardanti la viabilità nella nostra frazione. Dopo la visita di Settembre, per la verifica dei lavori di manutenzione e consolidamento della scuola primaria, sembra arrivato il momento della partenza.

Un iter travagliato e segnato da non poche difficoltà e ostacoli, quello che porterà alla realizzazione dell’opera più complessa che è il collegamento tra la lottizzazione sopra la Chiesa e le scuole elementari di Rigutino, denominata C47. Quattro anni di duro lavoro burocratico e amministrativo, per cercare di dare avvio a questo progetto, che ha rischiato, fino all’ultimo, di rimanere solo su carta.

La deviazione denominata C47, che dalla rotonda di ingresso al paese (per chi viene da Arezzo), collegherà alla parte nord di Rigutino (zona Chiesa), passando per le scuole elementari.

Un vicesindaco visibilmente soddisfatto dell’operato dei propri tecnici, riuscendo finalmente ad appaltare ed avviare questi lavori molto importanti per la sicurezza e la viabilità del centro del nostro paese. “Rigutino ne ha bisogno“, afferma Gamurrini, “perché grazie alla realizzazione di quest’opera si riuscirà ad eliminare, sostanzialmente, quella intersezione molto pericolosa che si trova nel mezzo del centro abitato, e per andare fino a Rigutinelli, piuttosto che alla nuova lottizzazione, si potrà passare dalla nuova viabilità in sicurezza: un opera fondamentale per la frazione”.

Un groviglio di norme, che finalmente sono riusciti a risolvere, fanno trasparire una certa soddisfazione anche sul volto del Geometra Sandroni, che nella giornata di venerdì 20 dicembre ha affiancato il Vicesindaco Gamurrini nel sopralluogo dell’area interessata: “Per arrivare a ciò, c’è voluto tutto questo tempo […] abbiamo dovuto escutere la polizza fideiussoria […] trovando le risorse per poter fare, finalmente, la progettazione e la realizzazione di questo bypass, che porterà benefici e sicurezza nel centro di Rigutino […]

Visto il periodo natalizio, possiamo dire che tutto questo arriva come un bel regalo per l’intera popolazione rigutinese e non solo. Tuttavia non è l’unico lavoro in programmazione. Oltre ai lavori per la facciata della scuola primaria, per il tetto della ex circoscrizione e per la copertura della scuola media, nei fondi stanziati, sono previsti migliorie per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali mediante Led luminosi lampeggianti in posa nell’asfalto. Come già noto, i deceleratori non possono essere installati sulla strada principale, in quanto il codice stradale vigente, vieta, nelle Strade Regionali, l’uso di dossi artificiali o dossi in asfalto rialzato con sopra l’attraversamento pedonale. [Art. 179. – Rallentatori di velocità (art. 42 C.s.) punto n.5

Marciapiede di collegamento tra la zona Nocetella e il centro di Rigutino

Si realizzerà, soprattutto, il marciapiede di collegamento da via Nocetella al centro Rigutino, il cui progetto fu approvato il 1° Aprile 2019 e che dovette affrontare la questione dei terreni interessati, una problematica che sembravo dover prolungare i tempi di almeno un anno.

Il problema di quest’opera, ci tiene a sottolineare il vicesindaco Gamurrini, non è stato tanto l’aspetto economico, quanto più quello burocratico. Tornare in possesso delle aree, interloquire nelle vicende di fallimento oltre a tutta una serie di fasi intermedie, hanno reso il lavoro veramente duro. Comprensibile, allora, il sorriso e la soddisfazione di chi cercava da anni di portare a termine questo lavoro e che finalmente, nel giro di 120 giorni (Meteo permettendo, la C47 dovrebbe essere pronta per fine Marzo 2020) vedrà il progetto inaugurato a breve.