“Noi ci siamo. Così l’alimentari ‘Noi Due‘ di Rigutino si è rivolto ai propri clienti e non solo, soprattutto agli abitanti della frazione alle porte di Arezzo. A causa dell’emergenza Coronavirus le ‘botteghe di paese’, gli alimentari e così via sono diventati un punto di riferimento per tutte le famiglie.

E così anche il punto vendita Crai Rigutino ha deciso di fare la sua parte. E’ possibile ricevere la spesa a domicilio ad esempio ma i titoli e i dipendenti hanno deciso di aiutare chi ha maggiormente bisogno lasciando fuori dal negozio beni di prima necesità come ad esempio il pane.

“La sera lasciamo fuori dal negozio il pane avanzato – raccontano da Rigutino – magari qualcuno prova vergogna nel dover chiedere”.

Ma è iniziata anche una raccolta di prodotti alimentari. “Forniamo ai clienti che vogliono aderire una busta dove possono inserire ciò che vogliono. Le associazioni che si occupano della consegna di questi prodotti passano a ritirare il tutto per procedere con la distribuzione“.

A breve sarà possibile utilizzare all’interno del negozio i ‘buoni spesa’ che saranno forniti dal Comune potendo usufruire da parte dei gestori di un ulteriore dieci per cento di sconto.