Angiolino Tafi era nato a Sant’Agata in Arfoli, nel comune di Reggello (Firenze) il 5 aprile 1921. Suo padre era di origini pisane, mentre la madre era del Toppo Frassinello, una frazione di Castiglion Fiorentino. Per motivi di lavoro del padre, la famiglia era costretta a frequenti spostamenti; è per questo che don Angelo frequentò le scuole elementari a San Rocco a Pilli (SI), le prime tre classi ginnasiali presso il Seminario senese, le altre due classi ginnasiali nel collegio dei Salesiani di Firenze e le tre classi liceali nel Seminario di Arezzo.

Nel 1939 si iscrisse alla Pontificia Facoltà di Teologia di Posillipo (Na) e là frequentò i quattro anni del Corso Teologico. Il 10 ottobre 1943 venne ordinato sacerdote dal vescovo di Arezzo Emanuele Mignone. Nel 1945 conseguì la laurea in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Successivamente conseguì la Licenza in Diritto canonico presso il Pontificio Istituto Utriusque Juris. Si diplomò presso l’Archivio di Stato di Roma in Paleografia, Archivistica e Diplomatica.

Dal 1947 ha insegnato per 25 anni Esegesi Biblica, lingua ebraica e lingua greco-biblica presso il Seminario aretino e dal 1948, 27 anni, Religione nelle Scuole statali di Arezzo. Fin dai primissimi anni di sacerdozio ha esercitato la cura d’anime in piccole parrocchie della diocesi: Albiano, Bagnoro, Pergognano e per finire Molin Nuovo.

Articolo PrecedenteVia Crucis 2021
Articolo SuccessivoFAI PARLARE I TUOI OCCHI

di Marcello Mazzi

Cultore di archeologia e storia locale, da molti anni si interessa specificamente delle vicende del passato della Terra aretina. Autore di molteplici indagini storiche per i quali ha ricevuto vari riconoscimenti; nel 2019 è stato elogiato dal Presidente Mattarella per la storia di Gianni Mineo e Giuseppe Rosadi, i due partigiani che il 29 giugno 1944 sventarono la strage di 209 civili alla Chiassa. La sua ultima pubblicazione è "Una lira per tre vite. Il massacro di Sante e don Giuseppe Tani e di Aroldo Rossi tra paure, inganni e tradimenti” del 2020.